Cinque Montagne 1: Il Signore delle Mosche, la Mappa

Come costruire la Mappa della storia per ritrovare sempre la strada

Per familiarizzare con il metodo Le Cinque Montagne si può giocare a dividere le storie in 5 atti. Ogni atto avrà una fase ascendente e una discendente di emozioni e azioni.

Disegnare le situazioni più emozionanti di ogni montagna aiuta a fissare sulla pagina la storia.

Facciamolo con un capolavoro della letteratura per ragazzi (e non solo): Il Signore delle Mosche di William Golding del 1954.

Tutte le storie si possono riassumere in una frase – e anche questo è un bell’esercizio. Il signore delle Mosche è la storia di un gruppo di ragazzi e bambini che si ritrovano in un’isola deserta e devono sopravvivere l’isola e loro stessi.

La storia si può dividere in Cinque Montagne su cui infilarci le situazioni più rappresentative. Ogni situazione viene disegnata con un’icona. Chiamiamo questa La Mappa. Una Mappa per Il Signore delle Mosche può essere la seguente:

Le icone vanno lette dall’alto al basso partendo dalla prima a sinistra. Se ricordate la storia riconoscerete ogni icona. Raccontare una storia con l’ausilio della Mappa è un bell’esercizio di storytelling. Provateci.

Questo esercizio funziona nel dedurre le icone da una storia. Ma se la storia la stiamo creando allora dobbiamo indurre le icone: inventare la Mappa. Possiamo prendere l’architettura del Signore delle Mosche e creare la nostra storia cambiando i personaggi e l’ambientazione.

Anche William Golding, premio Nobel per la letteratura, diceva di aver preso spunto da tutte le storie di avventura che leggeva ai figli la sera, come L’Isola del Tesoro di Robert Louis Stevenson. Solo che si era stancato di eroi buoni e antieroi cattivi. Voleva più verità. E allora ha inventato Ralph, Piggy, Simon e l’odioso Jack. E la Bestia. E il fuoco. E una testa di maiale conficcata ad un palo con un nugolo di mosche che ci ronzano attorno. Il Signore delle Mosche, appunto.

Prendete un grande foglio e un pennarello e disegnate le Cinque Montagne. Siete pronti per popolare le montagne di situazioni. Disegnate le icone su dei post-it, così da spostarle a piacimento.

Ogni storia ora ha un’architettura su cui svilupparsi, una Mappa. Impossibile perdersi ora.

Qui vai alla pagina dell’esercizio. Sei pronto? Tocca a te!


Cosa puoi fare adesso? Iscriviti ad un corso di Scuola òlive